Considerazioni estemporanee sull’ Internet of Things.

Internet delle cose, si ma cosa? Nel senso, cosa creare? Parrebbe che il limite sia solo la fantasia, credo che il limite sia l’ effettiva utilità. Girovagando nel web si trova qualche implementazione che però per la vita di tutti i giorni non hanno un effettiva utilità. L’invenzione effettivamente utile è quella che genera una comodità in più. Ho trovato ad esempio un sensore che ti ricorda di aver lasciato su la tavoletta del wc, nella vita di tutti i giorni ci sono già troppe rotture, anche la tavoletta del cesso, e no! Ok funziona ma è inapplicabile. I vari sensori e sensorini, attuatori ecc, hanno bisogno di energia per funzionare: mi sono appena ricordato che devo cambiare la batteria del sensore della tavoletta del wc. Quindi il problema energia. Due giorni fa giunge la notizia che i finlandesi abbiano inventato una nuova tecnologia per stampare pannelli solari su un supporto di 0,2mm quindi già si pensa a una parta da parati che genera energia, sarà questo il futuro?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...